Che caldo! Correre d’estate non è piacevole come farlo in altri momenti dell’anno, difatti in questo period dell’anno non si vedono in giro tanti runner come ad aprile o maggio.

1.- Allenati quando non c’è il sole

Ovvio: allenarsi nelle ore meno calde del giorno, solitamente prima dell’alba e appena dopo il tramonto. Anche appena sorto il sole o nel tardo pomeriggio, come anche di notte se ci alleniamo in città.

Importante evitare le ore centrali della giornata, ma se non abbiamo alternativa, bisognerà cercare di correre all’ombra o sul tapis roulant di casa o della palestra.

2.- Correre in prossimità di corsi d’acqua o sull’erba

Allenare in prossimità dell’acqua, in generale, fa in modo che ci sia un clima più fresco. Se vivi sulla costa, correre lungomare é un’ottima opzione grazie alla brezza che spegne un po’ il calore.

Se vivi in collina o in montagna, scegliere un fiume o un lago migliora notevolmente le condizioni climatiche.

Inoltre, se vivi nelle prossimità di un parco, anche l’erba fa abbassare un po’ la temperatura, oltre ad essere una buona superficie per correre, dato che ammortizza l’impatto.

3.- Idratazione, idratazione, idratazione

Il punto principale. Bisogna idratarsi, ma non solo durante l’allenamento. Bisogna bere circa mezzo litro d’acqua prima di cominciare a correre. Se pensi di aver bisogno di meno acqua, non ridurre eccessivamente la quantità, evitando così gonfiore o pesantezza.

Se di solito non bevi isotonici, ti raccomandiamo di farlo d’estate soprattutto se tendi a sudare parecchio perché aiutano a recuperare sali minerali.

Quando l’allenamento dura più di 45 minuti, sarà utile portare con sé una borraccia d’acqua o una bibita isotonica e se, corri per oltre 1h15-1h30, anche una cintura e dovrai localizzare dove poter far rifornimento.

Dopo l’allenamento, bisogna bere per recuperare liquidi e, se l’allenamento é stato intenso, sarebbe consigliabile anche prendere una pasticca di elettroliti o una bevanda che li contenga.

E il consiglio più importante anche se di solito non ci si fa caso, correre quando fa molto caldo può essere pericoloso.

4.- Evita abbigliamento scuro o stretto

Se il sole è alto, non indossare un outfit da corsa scuro (soprattutto nero) perché catturerà i raggi ed aumenterà la sensazione di calore percepito. In quanto a pantaloni e leggins non ci sono molte alternative al nero, ma ti consigliamo di abbinarci una maglietta bianca, gialla o di un colore chiaro.

Consigliabile anche che sia di una taglia abbondante, per evitare l’incomodità della lycra.

Evitare abbigliamento di compressione in queste date, in caso solo calze o calzettoni per mitigare l’effetto di qualche  lesione.

5.- Usare un protettore solare

Se l’allenamento dura oltre 20 o 30 minuti, meglio mettersi della protezione solare prima di uscire di casa. E questo vale non solo d’estate, ma in generale durante tutto l’anno, soprattutto se vivi in una zona dove picchia il sole forte la maggior parte dell’anno.

Utilizza la protezione più adatta al tuo fototipo di pelle e, quando torni a casa, proteggi la tua pelle con crema di aloe vera.

6.- Cappello o visiera

Anche se può sembrar una sciocchezza, portare un cappello o meno può cambiare completamente il tuo allenamento. Se il sole è alto nel cielo, che i raggi piovano direttamente sulla tua testa condiziona la sensazione di calore percepito ed é normale che si fatica a completare l’allenamento.

C’é anche da tener presente che la testa stessa emana calore corporeo, quindi scegliere un cappello dal tessuto sottile o traforato permetterà a questo calore di non accumularsi.

7.- Occhiali da sole

Se hai gli occhi sensibili, un buon paio di occhiali da sole ti saranno indispensabili.

Ci sono moltissime opzioni nel mercato, con un rango di prezzi ben variato. Si paga la marca, ma anche il peso, la comodità e i materiali, dando per scontato che tengan tutti la certificazione della U.E.

Se non li hai mai provati e passata l’estate, senti che aiutano la visibilità, sei pronto al cambiamento.

8.- Corri con calma

Il calore estivo può essere traditore e, se l’allenamento é intenso può farti un brutto scherzo.

Se ti stai allenando per una gara importante a Settembre o Ottobre, ti sarà inevitabile continuare con delle intense giornate di allenamento. Tieni conto allora di tutte queste raccomandazioni e, se a volte non potrai completare l’allenamento, tralascialo soprattutto nelle giornate in cui il termometro marca 35ºC.

E se non stai preparando una gara, è il periodo dell’anno ideale per abbassare l’acceleratore e fare degli allenamenti di mantenimento, non correre più di un’ora di seguito, fare qualche altra progressione per non perdere velocità e far rafforzamenti in palestra o in casa.