¡BIENVENIDOS A RUNNICS!

Generic selectors
Coincidencias exactas
Busqueda en Titulo
Busqueda en contenido
Busqueda en Entradas
Busqueda en Paginas
17 Lug 2020
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

I corridori hanno uno stile di vita che si adatta alle loro esigenze sportive. Per iniziare, hanno bisogno di una dieta sana ed equilibrata che fornisca loro i nutrienti per affrontare i lunghi viaggi e le elevate esigenze corporee della corsa.

Non solo, l’idratazione svolge un ruolo fondamentale per i corridori. Pertanto, è importante mantenere un’assunzione di liquidi efficiente a causa delle spese di funzionamento. Molti scelgono bevande sportive che contengono alti volumi di elettroliti per migliorare il loro processo di idratazione.

Da parte sua, il riposo è molto necessario per la vita di un corridore; poiché alcune ore di sonno riposante ti garantiscono abbastanza energia per l’allenamento o la competizione.

Inoltre, l’abbigliamento che indossano deve essere sportivo nello stile. In altre parole, il design dovrebbe concentrarsi sull’essere leggero e confortevole per i corridori. Inoltre, il tessuto degli abiti merita una certa flessibilità per adattarsi ai movimenti dei corridori.

D’altra parte, i corridori non hanno solo bisogno di salute fisica per affrontare il loro allenamento o le loro competizioni. Inoltre, ci vogliono benessere e forza mentale per raggiungere gli obiettivi e non che gli ostacoli non li consumino.

Inoltre, la corsa è uno sport in cui hai molto tempo da solo per te stesso. Pertanto, per alcuni può essere monotono e noioso, in particolare per coloro che hanno appena iniziato e non hanno trovato la magia in questo sport.

Senza dubbio, la concentrazione e la motivazione per correre sono due fattori che aiutano i corridori a rimanere concentrati. Solo in questo modo puoi continuare a migliorare e rompere i tuoi marchi, il che si traduce in soddisfazione personale.

Quindi, alcuni corridori trovano la più grande motivazione nelle competizioni. In altre parole, escono per allenarsi e percorrere chilometri pensando alla concorrenza, con l’idea di prepararsi a offrire una buona prestazione in termini di competitività.

Tuttavia, l’attuale situazione di pandemia ha chiuso la possibilità di praticare grandi eventi sportivi e le gare rientrano in questa categoria. Pertanto, per molti corridori è stato rimosso uno dei maggiori motivatori per continuare ad allenarsi e rafforzare il proprio corpo.

In questo senso, è importante che i corridori mantengano la motivazione in queste condizioni in cui le competizioni non sono un’opzione. Per questo, ci sono diversi suggerimenti che possono essere utili, a seconda del tipo di broker e degli obiettivi personali che hai.

Suggerimenti per rimanere motivati

L’incapacità di competere e la cancellazione di eventi sportivi rappresentano un problema per i corridori. Come spiegato, alcuni si sentono immotivati quando escono per allenarsi perché hanno la sensazione che sarà invano e non hanno un obiettivo chiaro. Quindi, alcuni consigli utili saranno dati per quei corridori che hanno bisogno di motivazione in queste condizioni.

Stabilisci obiettivi personali

La motivazione per gestire le competizioni è focalizzata sul mettersi alla prova contro gli altri e rompere i segni personali. In un certo senso, quando esci per correre hai in mente quel pensiero e serve da carburante per attivare il corpo e il desiderio di correre.

Pertanto, è conveniente trasferire tali obiettivi concorrenti a obiettivi personali. Vale a dire, per stabilire segni e numeri da rompere, solo così, le sessioni di allenamento passeranno e avrai in mente un obiettivo chiaro.

Certo, è l’ideale per fissare obiettivi per scadenze diverse. Per cominciare, gli obiettivi a breve termine possono essere una motivazione immediata per i giorni in cui non hai voglia di allenarti o correre. In effetti, è possibile impostare obiettivi settimanali o bisettimanali.

Da parte sua, gli obiettivi a medio termine è il modo per accumulare obiettivi a breve termine e trasformarli in qualcosa di più grande. In questo modo, vedrai risultati più grandi e la motivazione aumenterà. Per questo, l’ideale è un obiettivo mensile che corrisponde allo sforzo consegnato.

Allo stesso tempo, gli obiettivi a lungo termine sono intesi come un luogo da raggiungere con uno sforzo a lungo. Pertanto, un obiettivo di tre mesi può essere l’ideale per i corridori che hanno bisogno di motivazione.

Ovviamente, gli obiettivi proposti devono essere pensati con obiettività e criteri, cercando di corrispondere allo sforzo che viene investito. In altre parole, la chiave è stabilire obiettivi reali che sono alla portata del broker.

Altrimenti, può avere l’effetto opposto e generare frustrazione se non si ottiene ciò che si è prefissato di fare. Pertanto, essere realistici e obiettivi è importante quando si definiscono obiettivi con queste caratteristiche.

Scrivi un diario di allenamento

I corridori hanno piani di allenamento diversi a seconda del tipo di percorso che normalmente affrontano, del loro ritmo e di altri fattori. Quindi, in assenza di motivazione per correre , è utile mettere insieme un itinerario di allenamenti quotidiani.

Pertanto, durante ogni fine settimana, è conveniente che il corridore si prenda il tempo per scrivere un piano di allenamento corrispondente a quella settimana. Tutto questo, a seconda dei diversi obiettivi e dello sforzo che sei disposto a investire.

In questo modo, il corridore stabilirà un impegno personale e avrà un motivo per completare l’allenamento. Naturalmente, il diario di allenamento deve essere basato su ciò che il corridore è in grado di incontrare.

Altrimenti, potresti essere frustrato dal mancato raggiungimento dei risultati previsti, il che creerebbe un ulteriore problema.

D’altra parte, è conveniente lasciare spazio per scrivere le percezioni personali di ogni giorno. In altre parole, esprimi come è stato l’allenamento e cosa hai provato durante la sessione. Pertanto, il broker può essere più aperto attraverso l’autocritica e rafforzare le aree della sua routine che ritiene debbano essere migliorate.

Partecipa alle sfide offerte da alcune app

Le applicazioni mobili sono uno strumento molto utile per diverse aree. Pertanto, i corridori non fanno eccezione, è un’alternativa per scoprire nuove routine e aggiungere dinamiche all’allenamento.

In questo senso, è conveniente per i corridori scaricare applicazioni mobili dedicate agli atleti di questo stile. In questo modo, gli atleti hanno maggiori probabilità di cambiare allenamento e aggiungere nuovi esercizi. Quindi possono uscire dalla loro routine per migliorare le loro prestazioni e ottenere la motivazione per correre.

Da parte sua, è un modo per motivarti a uscire dalla monotonia e aggiungere esercizi alla tua routine. Inoltre, le applicazioni mobili rappresentano una sfida per i corridori e gli atleti in termini di obiettivi e capacità di ciascuno.

Pertanto, l’utilizzo di un’applicazione con queste caratteristiche aiuta il broker a monitorare più da vicino i propri progressi. Nella maggior parte dei casi, offrono metriche dettagliate di sforzo, calorie bruciate e sforzo speso.

Inoltre, è un modo per stabilire obiettivi personali per motivare te stesso e avere un’altra opzione per allenarti ogni giorno. In ogni caso, è conveniente utilizzare un’applicazione con buoni voti che ha utenti che garantiscono l’esperienza.

Sfida alcuni partner di allenamento

La motivazione per correre è raggiunta in diversi modi. Naturalmente, il fatto di stabilire obiettivi personali e raggiungere gli obiettivi proposti è uno di questi. Ma le competizioni danno una motivazione per correre che nasce dal miglioramento e la competitività funziona come un altro cellulare per uscire per allenarsi e prepararsi alle sfide della partecipazione ad eventi sportivi.

In questo senso, i corridori possono raggiungere la competitività che porta alla motivazione senza eventi sportivi. Un modo per farlo è sfidare te stesso con partner di formazione o conoscenti che corrono spesso.

In questo modo, ci sarà un motivo in più per allenarsi nei giorni previsti e l’itinerario sarà realizzato con meno pressione. Inoltre, è un buon modo per rimanere in contatto con gli amici a distanza.

Allo stesso tempo, socializzare può essere un modo per abbassare i livelli di stress che si presentano in una situazione come oggi. In questo modo, i corridori possono competere tra loro attraverso i social network o le videochiamate per mantenere vivo lo spirito di competitività degno di uno sport come questo.

Condividi esperienze sui social network

Il contatto virtuale è un modo per rimanere in contatto con i propri cari, i conoscenti e, ovviamente, con i partner di formazione. Quindi un buon modo per rimanere motivati ​​è condividere i progressi delle sessioni di formazione sui social media.

Pertanto, puoi ricevere feedback da altre persone che sono anche impegnate nella corsa e si allenano a casa. Inoltre, serve per sapere come gli altri possono allenarsi e allenare le routine.

Allo stesso tempo, i commenti positivi dei conoscenti possono servire come motivazione per correre per continuare la formazione. Non solo, pubblicare i progressi sui social media è un modo per registrare tutti i progressi durante l’allenamento.

Quindi, mentre rivedi queste pubblicazioni nel tempo, puoi percepire l’evoluzione e vedere come gli obiettivi sono stati raggiunti in termini di esercizi praticati. Allo stesso modo, la partecipazione a conversazioni in cui si discute di tutto ciò che riguarda la corsa fa sentire i corridori in compagnia.

Combina la corsa con altri sport

Il dinamismo delle routine di allenamento è un fattore essenziale per rimanere motivati ​​senza competizione. Quindi aprirsi alla sperimentazione di nuove routine e persino combinare la corsa con altri sport può essere efficace per aggiungere versatilità.

Tuttavia, ci sono diversi sport che possono essere praticati a casa e che offrono vantaggi per il corridore. Ad esempio, iniziare a fare yoga è una buona opzione, per questo, non ha bisogno di troppo spazio e può essere fatto da casa.

Inoltre, è un modo per stimolare il tempo di rilassamento, che sarà utile perché i corridori trascorrono molto tempo da soli durante l’allenamento o la competizione. Allo stesso tempo, serve per allenare la respirazione e la capacità di gestire i cicli respiratori in generale, questo è anche molto utile per i corridori.

Naturalmente, lo yoga serve a lavorare su flessibilità e forza muscolare. Pertanto, rende i corridori più efficienti nella pratica del loro sport. In ogni caso, la cosa più importante è acquisire nuove qualità fisiche e dare dinamismo ed emozione all’allenamento quotidiano.

Stare divertiti mentre si esercita

La monotonia e le ripetizioni rappresentano un problema per i corridori che sono abituati ad apprezzare la natura durante l’allenamento. Per loro, è l’ideale per intrattenersi in qualche modo durante l’esercizio.

Quindi, è conveniente ascoltare la musica durante l’allenamento e quindi mantenere la mente occupata dalla melodia. In genere preferiscono la musica di cui sono appassionati e amano ascoltare. Tuttavia, online è possibile ottenere playlist che devono essere ascoltate durante l’allenamento, poiché hanno ritmi che si adattano a tale attività.

Inoltre, potrebbe essere una buona idea ascoltare i podcast. Attualmente, i servizi di streaming hanno un ampio catalogo di podcast sulle loro piattaforme, con temi e approcci diversi. Pertanto, è sufficiente fare una piccola ricerca per trovare l’ideale e ascoltarlo mentre ti alleni per divertirti o conoscere un argomento particolare.

Esamina i benefici dell'esercizio fisico

Quando non si ottiene una motivazione per correre o continuare l’allenamento senza gare con date definite, è prudente rivedere i diversi vantaggi di mantenersi in forma. Quindi, è chiaro perché farlo e il desiderio è ripreso.

Per iniziare, l’esercizio fisico mantiene attivo il sistema cardiovascolare, che aiuta a prevenire infarti e altre malattie legate allo stile di vita sedentario. Inoltre, serve a liberare la mente e ad avere tempo personale, facendo provare all’atleta diversi stati d’animo che generano soddisfazione.

Allo stesso tempo, l’esercizio fisico aiuta coloro che vogliono perdere peso. In termini generali, le calorie vengono bruciate in modo sano ed efficiente, rafforzando nel contempo il corpo, con conseguente perdita di peso.

Naturalmente, i muscoli sono rafforzati attraverso le routine di esercizio. Pertanto, vi è una maggiore resistenza contro le richieste che corrispondono ai corridori. Tutto questo, tonificando i muscoli e acquisendo massa muscolare, migliorando anche l’aspetto.

Ora hai un elenco di cose che puoi fare per rimanere motivato, ma quando fai tutti questi compiti, è meglio metterlo comodo. Ecco alcuni suggerimenti di scarpe per tenerti sempre attivo:

La Nimbus è la regina delle scarpe da running, il modello più venduto in assoluto.

È una scarpa neutra, con ottimi ammortizzatori e con un appoggio morbido. È comodissima, stabile e perfetta per l’atleta di peso medio-alto che é alla ricerca di una  scarpa per ogni tipo di allenamento con un ritmo fino ai 4:00/km. È un modello di alta gamma, di qualità notevole. Si può usare anche con suole interne.

La  Glycerin è  la scarpa neutra di alta gamma di Brooks, oltre ad essere una delle migliori nel suo genere.

Questa scarpa é fatta di materiali di altissima qualità, motivo per cui il modello risulta estremamente comodo e stabile. Consigliate per correre fino ad un ritmo di 4:20/km, dotate di ottimi ammortizzatori, motivo per cui si considera adatta agli atleti fino ai 95-100 kg e alle atlete fino agli 80-85kg. È perfetta per gli allenamenti quotidiani e possono essere usate anche con suole interne.

Le Enigma 5 sono un modello creato per gli atleti di peso elevato, per gli uomini oltre i 100 kg e per le donne sopra ai 90kg. Ma anche  podisti di 80 kg la possono utilizzare con gli stessi benefici.

Mizuno combina al modello Enigma le tecnologie più avanzate, come il composto U4iCX dell’intrasuola che le conferisce un ulteriore livello di ammortizzazione, pur mantenere una piacevolie sensazione di appoggio.

Probabilmente il modello perfetto per chi ha un peso sopra la media e vuole proteggersi adeguatamente da urti e sollecitazioni derivanti dalla corsa.

Lanciata al principio del 2015 come “la miglior scarpa del mondo”, senza dubbio le Ultra Boost sono diventate sinonimo di eccellenza.

Comodissime, dotate di un ammortizzazione strutturata (100% Boost su fondo intermedio) e anche leggere, combinazione che permette ad un atleta di peso elevato, mediamente allenato che si proponga l’obiettivo di aumentare il ritmo di allenamento, di usare quotidianamente le Ultra Boost per procedere in modo più agile.

Le Vomero 12 sono la scelta migliore tra le Nike dedicate ai runner di peso elevato. É un modello neutro, con una strutturata ammonizzazione e dall’ultima versione di quest’anno, sono anche estremamente leggere.

Un modello perfetto per la fase di rodaggio de allenamento lento, ma  anche per  prestazioni a un ritmo di 4:20-4:30/km. Con l’aggiunta del “Lunarlon” al fondo intermedio, non ha la stesso appoggio soffice delle versioni precedenti, ma mantiene la stessa elasticità. Ideale anche per chi utilizza suole interne.

Triumph ISO 3 é il modello di qualità più alta di Saucony. Nella seconda versione in ISOfit nella parte superiore, Saucony ha introdotto il nuovo materiale EVERUN nella suola intermedia, un composto molto simile al Boost di Adidas.

Il risultato é pressoché stupefacente. Una scarpa quasi perfetta sin dalla sua prima versione, ora in assoluto una delle migliori nel suo genere.

È ideale per runner uomini fino ai 100kg e donne fino ai 85-90 kg. Coloro che hanno un peso superiore a 75 e 60 kg, le possono utilizzare per allenamenti di ogni tipo, con un ritmo superiore ai 4:15/km.

Le Kayano 23 sono il primo modello gemello ed equivalente alle Nimbus, vale a dire, la più alta gamma per i runner che pronano all’appoggio del piede, poiché ha un apposito supporto nell’arco che permette di correggere la rotazione della caviglia.

È uno dei modelli più popolati e venduti, con una qualità altissima e più di 20 versioni precedenti.

È perfetta come scarpa da allenamento per runner di oltre 75 kg che prediligono un appoggio confortevole e una lunga durata.

Le Wave Paradox sono la versione per pronatori dell’ Enigma 5, dotate di un elevato livello di ammortizzazione e di un’altissima qualità nei materiali.

Le possono utilizzare i runner che pronano all’appoggio del piede e che hanno bisogno di correggere questa tendenza, coloro che hanno un peso al di sopra dei 70-75 kg e un ritmo massimo di 4:30/km.

Modello comodissimo ed estremamente stabile.

Le Transcend de Brooks sono attualmente uno dei migliori modelli per pronatori di peso elevato.

Nonostante ne esistano solo due versioni, questo modello é dotato di un’ammortizzazione sublime, con una stabilità superiore alla concorrenza e una perfetta adattabilità.

Una scarpa da puro allenamento, con un peso ridotto (330 gr) con una durata enorme, certamente oltre i 1000 km.

Chiudiamo con le M1260 v7, altro modello di alta qualità per pronatori di peso elevato.

È ideale per i runner dai 70 ai 90 kg e per le donne dai 55 agli 80 kg.

Coloro che vogliono indossare un modello leggero, nel segmento scarpa da allenamento, sceglieranno la New Balance 1260 v5 con estrema soddisfazione.

Generic selectors
Coincidencias exactas
Busqueda en Titulo
Busqueda en contenido
Busqueda en Entradas
Busqueda en Paginas