¡BIENVENIDOS A RUNNICS!

Generic selectors
Coincidencias exactas
Busqueda en Titulo
Busqueda en contenido
Busqueda en Entradas
Busqueda en Paginas
2 Lug 2020
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

7 Esercizi Di Corsa Per Esibirsi In Acqua

Autore: Dayexa
In Scarpe Da Corsa

I corridori hanno bisogno di uno stile di vita che corrisponda allo sport che praticano. Solo in questo modo possono esibirsi bene quando competono o migliorano i propri marchi.

In questo senso, gli atleti devono riposare per tutto il tempo necessario per recuperare l’energia dall’allenamento ed essere pronti per le sessioni successive. Allo stesso tempo, richiedono una dieta che si adatti alle loro esigenze caloriche, in modo da poter sviluppare la massa muscolare e affrontare le sfide della corsa.

Naturalmente, l’allenamento gioca un ruolo chiave nello stile di vita dei corridori. Serve per condizionare il corpo e dargli la forza necessaria per resistere ai percorsi più impegnativi. Ma l’allenamento non dovrebbe limitarsi alla sola corsa e all’allenamento della forza. Attualmente, ci sono molte varianti più dinamiche e utili per i corridori, che offrono un beneficio più diversificato alla forma fisica dei corridori.

Pertanto, una buona opzione sono gli esercizi per i corridori sott’acqua. È un allenamento ad impatto molto attraente per i diversi benefici che offre, che trascende il fatto di rafforzare il corpo. Inoltre, è divertente e utile evitare l’allenamento quando si è in vacanza o in piscina per motivi ricreativi.

Vantaggi della corsa in acqua

Per i corridori, l’esercizio fisico è un modo di condizionare le corse. Quindi gli esercizi per i corridori subacquei sono molto efficaci per diversi motivi, hanno un grande potenziale da sfruttare ed è già una parte fondamentale della routine di molti corridori. In questo modo, i vantaggi saranno descritti in modo più completo per sapere tutto ciò che hanno da offrire.

Combinazione tra cardio e tonificante

Gli esercizi per i corridori subacquei hanno la particolarità di combinare due aspetti essenziali per la preparazione di un corridore: allenamento cardiovascolare e tonificazione muscolare. In larga misura, una delle sue chiavi è quella di consentire entrambi gli esercizi contemporaneamente.

Quindi, correre sott’acqua ha la stessa intensità di farlo sull’asfalto. Ma diventa più impegnativo perché la resistenza all’acqua costringe i muscoli a esercitare più forza per muoversi. In questo modo, i muscoli saranno rafforzati. Allo stesso tempo, questo tipo di attività fisica provoca un’accelerazione della frequenza cardiaca, lavorando quindi sull’aspetto cardiovascolare.

Basso impatto sulle articolazioni

Quando si tratta di esercizi di corsa subacquea, uno dei vantaggi più evidenti è la significativa riduzione dell’impatto sulle articolazioni. In altre parole, quando si corre su asfalto, le aree sensibili possono essere esposte all’impatto con ogni passaggio. Senza dubbio, questo viene praticamente eliminato quando si corre sott’acqua. Pertanto, puoi lavorare sul rafforzamento di quelle aree senza doverle sottoporre a un impatto evidente.

Riduzione del rischio di malattie cardiache

In generale, gli esercizi per i corridori sott’acqua sono un’attività aerobica. In questo modo, questo aspetto viene mantenuto in costante esercizio e il sistema cardiovascolare diventa meno soggetto a patologie cardiache. Allo stesso tempo, serve a regolare la pressione sanguigna.

Miglioramento della tecnica di corsa

Un problema comune per i corridori è il battistrada difettoso, ovviamente questo influenza direttamente le loro prestazioni nelle corse. Ora, gli esercizi per i corridori sott’acqua vengono utilizzati per rendere il corpo più adatto alla resistenza all’acqua. Tutto ciò si traduce in un passo più efficiente e una postura ottimale durante la corsa. Pertanto, i corridori possono migliorare le loro prestazioni quando si spostano su asfalto.

Recupero da infortuni

Spesso, i corridori subiscono lesioni nelle aree più sensibili come le ginocchia o il tendine di Achille. Quindi gli esercizi per i corridori subacquei aiutano a riprendersi da queste lesioni in quanto è un buon modo per allenarsi nuovamente quando si è autorizzati a farlo.

Come precedentemente affermato, gli esercizi in acqua hanno un impatto molto basso sulle articolazioni. Pertanto, possono costruire la forza in queste aree fino a quando non tornano sull’asfalto al solito ritmo.

Alcuni esercizi per i corridori sott'acqua

Esistono diverse possibilità durante l’allenamento sott’acqua. In questo senso, è conveniente eseguire una routine con determinati esercizi specifici per migliorare l’effetto dell’allenamento in base a ciò che stai cercando. In questo senso, alcuni utili esercizi verranno nominati per eseguirli sott’acqua.

Skipping

Saltare è uno degli esercizi più noti per i corridori. Si concentra sul miglioramento della tecnica di corsa e serve a rafforzare i muscoli. Quindi, devi avere una sincronia tra braccia e gambe, il supporto è fatto con l’avampiede e l’idea è quella di sollevare il ginocchio contro il braccio che sta avanzando.

Naturalmente, la parte posteriore deve essere mantenuta verticale per essere efficace. In generale, ci sono tre tipi di salti. Prima di tutto, il salto in alto consiste nel sollevare le ginocchia di 90 gradi, cioè un po ‘sopra l’anca. In secondo luogo, il salto medio solleva le ginocchia di 60 gradi o fino a quando il tallone della gamba sollevata si trova a livello del ginocchio immobile. Infine, saltare basso è ciò che si desidera fare per sollevare le ginocchia di circa 45 gradi.

Quindi, è un esercizio molto utile lavorare sul coordinamento. Non solo, funziona anche per aumentare la forza del ginocchio, oltre a imparare ad usare le braccia come strumento per guadagnare slancio durante la corsa. Inoltre, lavora diversi muscoli dell’addome e della parte bassa della schiena, in misura minore, alcuni muscoli della parte inferiore e superiore del corpo.

In generale, questo è uno degli esercizi più elementari che si svolgono sott’acqua, si distingue per la sua efficienza e facilità.

Simula la corsa in acqua

Tra gli esercizi per i corridori sott’acqua , uno che è sempre presente è la gara in acqua. Questo per simulare l’esecuzione mentre si è immersi nel pool. Idealmente, trovarsi in un’area profonda in cui il fondo della piscina non viene toccato. Inoltre, può essere utile indossare un giubbotto di galleggiamento, che mantenga il corridore stabile nella posizione che desidera.

Quindi, avendo tutto il corpo sommerso, tranne la testa, si inizia a simulare la corsa. La cosa più conveniente è imitare il meglio possibile tutti i movimenti che si eseguono durante la corsa è l’asfalto, ma con il corpo leggermente inclinato.

In linea di principio, i corridori possono ritenere di non avere un allenamento efficace a causa dell’imbarazzo dei movimenti caratteristici di queste condizioni. Tuttavia, è una pratica che serve a migliorare il passo dei corridori, dare loro una maggiore resistenza e aumentare la loro capacità polmonare.

Sit-up sottomarini

Gli esercizi per i corridori sott’acqua sono molto vari. Naturalmente, ci sono diverse opzioni per lavorare l’addome, che è la chiave per il corridore. Quindi i crunch a vuoto sono un’ottima opzione in questo caso.

Si tratta di sostenere i gomiti in piscina e mantenere le gambe immerse. Quindi, entrambe le gambe sono sollevate al petto, tutto questo, mantenendo le ginocchia sotto i fianchi. Pertanto, l’area addominale funzionerà in modo efficiente, ovviamente, la resistenza all’acqua renderà i muscoli più esigenti e i risultati saranno più efficaci.

Bicipite con manubri

Il rafforzamento è fondamentale per i corridori. Quindi, avere bicipiti ben funzionanti è un punto chiave per resistere di più in gara e fare in modo che il corpo sostenga le esigenze poste su di esso. Quindi uno degli esercizi per i corridori subacquei è l’allenamento con i bicipiti con manubri.

In generale, non differisce molto da ciò che si farebbe su superfici normali, poiché una routine completa può essere eseguita come al solito. In questo senso, è sufficiente prendere un manubrio in ogni mano e sollevarlo gradualmente con la flessione del gomito. Tutto questo, con un movimento lento per lavorare sulla resistenza.

Allo stesso tempo, l’area interna del bicipite può essere lavorata con un movimento continuo, sollevando entrambi i manubri all’altezza delle spalle. In ogni caso, dovresti provare a sollevarli solo con lo sforzo delle braccia, cioè mantenere il corpo il più statico possibile. Pertanto, questo esercizio subacqueo può essere utile per gli atleti che desiderano enfatizzare i loro bicipiti.

Squat

Rafforzare la parte inferiore del corpo, in particolare le gambe, è essenziale per qualsiasi corridore. Per questo motivo, uno degli esercizi per i corridori sott’acqua che di solito è al centro della scena sono gli squat.

Ancora una volta, questo esercizio non varia molto da ciò che viene solitamente fatto sulla terra ferma. Si tratta di stare in piedi, mettere forza sulla zona addominale e iniziare a scendere come al solito. In questo senso, bisogna fare attenzione a non piegare le ginocchia verso il centro quando si abbassa perché aumenta l’impatto su questi legamenti, quindi è più conveniente tenerli al centro.

Allo stesso tempo, le mani devono sempre essere tenute davanti. Inoltre, la schiena deve essere tenuta in posizione verticale, poiché piegarla può causare lesioni alla parte bassa della schiena. Ora, questo esercizio si concentra sul lavoro dell’intera area inferiore, compresi cosce e glutei, entrambe le aree chiave per le prestazioni di un corridore. In misura minore, funziona su stabilità, caviglie e alcuni muscoli nella parte bassa della schiena.

Naturalmente, farlo sott’acqua richiede uno sforzo maggiore con ogni movimento. In questo modo, il corpo può adattarsi per resistere a più richieste e dare risultati più efficienti in termini di resistenza. Inoltre, in queste condizioni, riduce l’impatto che può avere sui legamenti più sensibili, come le ginocchia. Riduce certamente il margine di errore in un esercizio con queste caratteristiche.

La bicicletta

La bici è uno degli esercizi più classici quando si tratta di esercizi di corsa subacquea. Si tratta di stare su uno dei bordi della piscina, appoggiando la schiena al muro e i gomiti sul bordo. Quindi, procedi ad allungare le gambe e simula il movimento di pedalata tipico del ciclismo, tutto questo, mentre eserciti una forza sull’addome per migliorare i risultati. Inoltre, il requisito può essere aumentato se le gambe vengono estratte e immerse in acqua durante la pedalata.

In questo modo, lavorerai sulla forza della parte inferiore del corpo. Naturalmente, questo ha un chiaro effetto sui polpacci, nonché sulle cosce e sull’addome. Tutte queste aree sono di vitale importanza per le prestazioni di un corridore, indipendentemente dal tipo di gara che deve affrontare di solito. Inoltre, tutto ciò viene eseguito senza esercitare un impatto eccessivo sui muscoli e richiedere maggiore resistenza dall’acqua. Nel complesso, è un esercizio eccellente.

Torna alla calma in piscina

Ora, finire la routine di allenamento sott’acqua dovrebbe essere fatto come in qualsiasi altra sessione di allenamento. Vale a dire, il finale non può essere brusco, al contrario, il ritmo deve gradualmente diminuire fino a raggiungere un respiro tranquillo.

Naturalmente, gli esercizi per i corridori sott’acqua suggeriscono un enorme sforzo fisico che corrisponde al tremore del respiro.

Pertanto, ci sono diversi modi per rallentare una volta terminata la routine. Uno di questi è iniziare a nuotare con il ritmo corrispondente e rilassarsi gradualmente. Pertanto, fino a quando non si raggiunge il punto in cui si è pronti a galleggiare per terminare di ridurre la frequenza cardiaca.

In generale, gli esercizi per i corridori sott’acqua sono molto utili per rafforzare i muscoli, così come il controllo della respirazione e il recupero dalle lesioni.

Lascia un commento

Generic selectors
Coincidencias exactas
Busqueda en Titulo
Busqueda en contenido
Busqueda en Entradas
Busqueda en Paginas