Scarpe da running per piedi piatti: la guida definitiva

Il 20% della popolazione mondiale ha i piedi piatti, o una morfología caratteristica che causa che -tutte o quasi tutte- le piante dei piedi siano a contatto con il pavimento.

In ogni caso, i principali produttori di abbigliamento da running non creano prodotti specifici per un pubblico con piedi piatti. Motivo per cui in questo articolo presentiamo i 6 modelli di scarpe da running per chi ha i piedi piatti. Ma prima di tutto, ripassiamo concetti basici.

Possono i piedi piatti essere causa di lesioni durante la corsa?

Esiste un gran dibattito su questo tema, rispetto a punti di vista differenti che si appoggiano a teorie contraddittorie. Uno studio condotto nel 2013, che analizzò dati di ricerche precedenti, dimostrò che esiste una relazione diretta tra i piedi piatti e una maggiore propensione a lesionarsi, anche se leggera.

La flessibilità muscolare caratteristica dei piedi piatti può provocare una pronazione eccessiva durante la corsa.

Una possibile argomentazione a difesa di questa relazione la troviamo nel fatto che l’instabilità di un piede troppo flessibile può causare una pronazione eccessiva durante la corsa. E che, a sua volta, può provocare lesioni al -o all’interno del – ginocchio.

Se hai i piedi piatti é raccomandabile fare un controllo medito medico per verificare se hai bisogno di un trattamento o può esser sufficiente indossare delle solette correttive. Le contratture del tendine di Achille e l’obesità sono cause abbastanza comuni di cui in età adulta soffre chi ha i piedi piatti.  A questo link (in inglese) puoi consultare una lista completa delle cause che portano ad aver piedi piatti in età adulta.

Ho bisogno di scarpe da running speciali?

La probabilità che un runner abbia bisogno di scarpe specifiche per i suoi piedi piatti é decisamente bassa. Affinché succeda, dovrebbero compiersi, contemporaneamente, le seguenti condizioni:

  • Il piede piatto si può aiutare con delle solette correttive e scarpe adeguate.
  • I piedi piatti non ostacola la pratica del running e non provoca dolore.  Anche avere piedi con un arco eccessivamente flessibile, non provocherà problemi durante la corsa. Vari studi hanno dimostrato che solo nei casi più estremi l’arco crolla.
  • I corridori percepiscono mentre corrono che il proprio passo è instabile mentre piedi e muscoli delle gambe non possono correggerlo. Soffrono anche di affaticamento e/o dolore dei piedi durante gli allenamenti quotidiani.

La probabilità che un runner abbia bisogno di scarpe da corsa specifiche per piedi piatti é bassissima

Se si compiono queste 3 condizioni, può risultare utile dare un’occhiata al nostro catalogo di modelli da running per piedi piatti, composto da scarpe con una certa correzione per la pronazione, scarpe da running per appoggio neutro e buon supporto per l’eco del piede, che permetta anche di combinare l’uso delle solette.

Per questo 2016, abbiamo selezionato 4 modelli di scarpe con un buon supporto per l’arco del piede, che si sommano alle 7 scelte l’anno passato.

New Balance 1500v4

New Balance 1500v2

La New Balance 1500 v4 sono la quarta versione del modello misto che ha lasciato a bocca aperta tutti gli amanti della corsa per la loro leggerezza (221g) ed eccezionale stabilità. All’interno dell’intrasuola di Revlite, materiale ammortizzante dotato di ottima reattività, troviamo una struttura fatta di una gomma ad alta densità che permette di controllare il movimento pronatorio e conferisce stabilità all’arco plantare.

Nonostante i corridori neutri possano usare la 1500 v4 senza problemi. La tenuta é spettacolare e, con Fantom Fit la calzata é transpiran e divina da toccare. Ideale per allenarti quotidianamente se ami il drop natural di 6mm e percorrere segmenti rapidi. Per le competizioni, il modello 1500v2 é ottimale sulle lunghe distanze. Una delle migliori scarpe del momento

Nike Lunarglide 9

Nike Lunarglide 7

 

La Nike Lunarglide 9 hanno un profilo più suave della loro versione precedente, con un ammortizzazione centrara nel  Lunarlon. Con variazioni leggere e resistenti, una base più ampia della caviglia e una rinnovata suavità nella zona centrale della scarpa, garantiscono che il piede rimanga fermo e ben posizionato.  l supporto per l’arco é buono e si possono usare anche delle solette di supporto, altra novità rispetto alla versione precedente. Le Lunarglide 9 sono ideali per correre una maratona se il tuo obiettivo rientra tra i 3:30 e i 4h o per allenamenti a ritmo medio

Mizuno Wave Inspire 14

Mizuno Wave Inspire 12

Come tutti i nuovi modelli di Mizuno del 2016, le Mizuno Wave Inspire 14 hanno un upper completamente rinnovato nello stile e nelle funzionalità. Le cuciture e gli adesivi son riposizionati per evitare frizioni di ogni tipo nell’arco del piede e rendere la parte frontale più resistente, due punti deboli che son stati risolti rispetto alla versione precedente. All’esterno, Mizuno ha aggiunto rivestimenti di maggior qualità e un tocco di branding. Il risultato é un modello più curato, ma anche più pesante. Infine, l’ammortazzione si basa sulla nuova gomma U4ic che conferisce alla calzata una sensazione più soffice, durante la corsa. La Mizuno Wave Inspire 14 é la scelta che consigliamo agli amanti dell’equilibrio perfetto tra stabilità e confort.

 

Nike Air Zoom Structure 21

comprar-nike-zoom-structure-18-runnics

Hanno il MIGLIOR (e maggior) supporto dell’arco del piede dei modelli di questa classifica, e risulta evidente a semplice vista. Anche se si potrebbe pensarlo, non son di tela Flyknit, hanno una calzata aderente con maggior supporto. L’intrasuola a contatto con l’arco del piede (occupa circa il 20% dell’altezza) é più spessa, determinando che il movimento del piede dal tallone alla punta sia particolarmente stabile. La soletta é rialzata di appena 2 mm nel punto più alto, per supportare meglio una corretta collocazione dell’arco.

Asics Gel Kayano 214

comprar-asics-gel-kayano-21-runnics

È un modello per runner di peso medio o elevato con appoggio pronatore che prediligano la comodità sopra ogni altra cosa. Un modello denso di tecnologia (ad esempio Fluidride nell’intrasuola), che si riflette anche nel prezzo. Nonostante le Kayano 21 siano le migliori scarpe per pronatori moderati presenti sul mercato, risultano ottimali anche per i piedi piatti -soprattutto, se il runner é un tallonatore- e, in ultimo ma non per importanza, brillano al buio!

Brooks Transcend 3

comprar-brooks-transcend-2-runnics

Nonostante siano classificate un “modello per pronatori”, le Transcend sono ottime anche per runner con appoggio neutro perché il controllo e la stabilità che conferiscono, si sommano all’ eccezionale supporto all’arco del piede. Il  punto di forza e maggior valore aggiunto é lo strato extra che conferisce al calzettino interno dotato di cinturini di appoggio -al di sotto dell’arco del piede- che avvolge il piede, un confort speciale capace inoltre di elevare l’arco plantare.

 

Brooks Adrenaline GTS 18

comprar-brooks-adrenaline-gts-15-runnics

Brooks vende questo modello assicurando che abbiano “ammortizzazione, appoggio e stabilità in parti uguali” Offrono una calzata ferma e stabile, grazie a un tessuto rafforzato nella parte posteriore con 4 densità di spuma, fuse senza adesivo. Può usarsi anche con le apposite solette, opzione che le converte in uno dei modelli preferiti dai pronatori.

Non ci sono segreti, il miglior modo di prevenire lesioni é correre con delle scarpe che ci fanno sentire comodi

Come sempre, la raccomandazione finale é provare un modello ed assicurarsi che sia perfettamente comodo. Il modo più efficace di prevenire le lesioni é correre con delle scarpe comode.